fbpx

Nuovi itinerari sul Garda: il Cammino del Bardolino

Il neonato percorso naturalistico riscopre le meraviglie della regione del Bardolino Doc

Uno scorcio del Lago di Garda

Non tutto il male viene per nuocere e, nel corso del lockdown, ha visto la luce il Cammino del Bardolino, un totale di 100 chilometri di itinerari che si snodano attraverso la natura nella regione del Bardolino Doc, a pochi passi dal Lago di Garda. Ben 18 percorsi diversi, affiancati da passeggiate secondarie, da percorrere a piedi o in bici, che attraversano le campagne venete.

Il progetto

Il progetto è nato quattro anni fa dall’iniziativa dello studio internazionale di architettura del paesaggio LAND, che ha lavorato in collaborazione con sei comuni della zona: Affi, Bardolino, Cavaion Veronese, Costermano sul Garda, Garda, Rivoli Veronese. Ciò che unisce, infatti, queste municipalità, è la consapevolezza del valore del proprio territorio, che già attira volumi turistici importanti, soprattutto dall’estero, grazie al richiamo del Lago di Garda.

Un’area, quindi, in cui percorsi naturalistici ed enogastronomici preesistenti, si affiancano alle attrazioni affacciate sul lago, ma che ha tanto altro da offrire per la ricchezza del suo patrimonio rurale e culturale. Il progetto di LAND si è innestato su questa rete preesistente, integrandola e creando un percorso capillare, il Cammino del Bardolino, appunto.

Colline del Cammino del Bardolino

Una rete per la valorizzazione del territorio

Gli itinerari nascono, dunque, per la valorizzazione turistica di questo territorio dalla bellezza peculiare, che si snoda sulle colline digradanti verso il Lago di Garda, ma anche per collegare le aziende vinicole produttrici del Bardolino Doc. I percorsi non solo mettono in comunicazione i sei comuni citati, ma anche una rete di circa 60 cantine.
I viandanti scopriranno scorci naturali ed elementi storici e culturali fino a questo momento poco conosciuti, ma anche le specialità gastronomiche e, soprattutto, enologiche della regione.

Il tutto è regolato dalla segnaletica disseminata su tutti i percorsi, che fornisce indicazioni geografiche e curiosità sul posto e sul vino Bardolino, ma anche dei QR code. L’iniziativa, infatti, è accompagnata dalla sua app, per orientarsi e programmare il proprio percorso. Di scelte ce n’è davvero per tutti i gusti, da itinerari più brevi, di 2-3 chilometri, ai più impegnativi, fino a 20 chilometri.

Vigne del Bardolino
Vigneti

Un’iniziativa quantomai attuale, sebbene gli spostamenti tra le regioni siano ancora congelati. Quello che ci si prospetta nei prossimi mesi, infatti, è un turismo di prossimità, che ci auguriamo possa portarci a curiosare tra le meraviglie della nostra bellissima Penisola. Si rivela, allora, prioritario valorizzare le bellezze del nostro territorio, ed impegnarci a sostenerle riscoprendole. Alla luce anche dei segnali di esasperazione dell’ecosistema naturale, perché non ritornare ad un modo diverso di viaggiare, che valorizzi ogni momento di un percorso.

Il Cammino del Bardolino è un ottimo punto di partenza, per tutti i grandi camminatori, gli amanti del trekking, della bici e della natura, ma anche gli appassionati di vino e buona cucina e, in generale, per tutti coloro che vogliano ripartire dall’Italia, all’insegna di un turismo lento e sostenibile.

Mappa del Cammino del Bardolino

Ti potrebbe anche interessare: